Storia del Gelato. di Pino Scaringella

News e curiosità

Storia del Gelato. di Pino Scaringella

Storia del Gelato. di Pino Scaringella

Oggi Pino Scaringella, Maestro Gelatiere e consulente del gelato da oltre 40 anni ci racconta:

 

LA STORIA DEL GELATO

 

E’ molto difficile stabilire  qual’è la vera origine del gelato, giacchè, il concetto gelato, ha cambiato il suo modo di essere, con successive e ripetute modificazioni, in funzione del crescere e dell’avanzare tecnologico.

 

Nell’antichità il sorbetto, dall’arabo sharab hat, (bevanda fresca), era una mescolanza di neve, miele e frutta pestata al mortaio, non esisteva ancora il gelato, inteso con l’aggiunta del latte.

 

Poi, gli aggiunsero uva passa, pezzetti di noce e pistacchi, acqua di rose e di violetta, questi e pochi altri, erano gli ingredienti utilizzati per produrre i primi sorbetti della storia.

 

Una poesia per il palato, che calmava e addolciva  i sentimenti degli Italici, Hellenici, Ispanici, Arabi, Turchi, Egiziani e di tutti i popoli affacciati sul bacino del Mediterraneo.

 

Si racconta che Nerone, l’imperatore Romano, per rinfrescare i succhi di frutta e il vino, aggiungeva ghiaccio o neve raccolta in montagna dai suoi schiavi.

 

Altri sostengono che ci sono alcune testimonianze, che conducono la paternità del gelato in Cina, altri in Mesopotamia, dove oggi c’è Iraq e l’Iran, l’antica Persia, alla corte babilonese, quindi già  prima dell’ era cristiana.

E… chissà in quale altro luogo del mondo.I primi rudimenti di quello che poi diventerà il gelato, si trovano anche in alcuni passaggi biblici, Isacco per allieviare la sete al padre Abramo, gli offri del latte di capra nel quale aveva mescolato un po’ di neve.

 

Certo è che nei secoli, dal Nord al Sud della penisola, il popolo Italico lo fece conoscere ovunque, quello che oggi è: il tipico Gelato artigianale Italiano.

Attualmente il maggior consumo procapite di gelato è degli Stati Uniti D’America, secondi gli Australiani a seguire i paesi Scandinavi, Italia, Germania e Spagna.

 

La nascita del gelato a base di latte o alla crema di latte è abbastanza recente.

Nacque intorno all’anno 1565, alla corte dei Medici, in Firenze, per merito dell’architetto Bernardo Buontalenti, detto Mastro Bernardo delle girandole.

Egli per primo ebbe l’idea di aggiungere all’antica miscela di neve, miele e succo di frutta, il latte e la crema del latte (la panna); inventando  quello che ancora oggi conosciamo ed apprezziamo come gelato cremoso.

 

Solo nel 1686 i gelati e i sorbetti, furono introdotti in Francia per opera di un gentiluomo palermitano, Francesco Procopio de Coltelli, che aprì un locale in Parigi di grandissimo successo, chiamato Cafè Procope, nella rue Fosses Saint Germain des Pres, oggi rue de l’Ancienne comèdie.

 

Il locale è tuttora esistente e funzionante (329 anni).

 

 

Formazione e Consulenza by Pino Scaringella

gelatomaster@yahoo.it

cell: 348 3000480

https://www.facebook.com/maestrigelatieri.it
News pubblicata il 15/09/2015
Handmade with love
Cosmobile.net Sviluppo e gestione dati Iprov.com Grafica, design e comunicazione